Sr M. Dolores Zardo

mdolores

Pierina è nata il 27 dicembre 1926, a Castello di Godego (TV), in una famiglia profondamente cristiana, tanto che fu battezzata il giorno seguente e ha percorso tutte le tappe della formazione cristiana, crescendo nella fede semplice respirata in famiglia. È entrata fra le Ancelle di Gesù Bambino, conosciute in paese, nel 1948 all’età di 22 anni e, nel giorno dell’accoglienza in Noviziato le fu dato il nome di Sr. Maria Dolores. L’8 settembre 1950 emise i primi voti che ratificò con la professione perpetua l’8 settembre 1955.Subito dopo la prima professione fu mandata a Poiana (VI) dove le fu affidata la scuola di lavoro. Lì, con un anno di interruzione nel quale fu a Trieste, rimase fino al 1957. Aveva un buon rapporto con le ragazze alle quali insegnava, oltre che il ricamo, anche il taglio e cucito con una professionalità che faceva derivare dal suo impegno a far bene ogni cosa. Passò poi a Trieste, all’Educandato, fino al 1964 mettendo a servizio il suo essere sarta e maestra di lavoro.  Poi fu a Cussignacco (UD) fino al 1970, sempre occupandosi della scuola di lavoro con dedizione e semplicità e instaurando sempre buoni rapporti con i destinatari del suo servizio apostolico e le famiglie di appartenenza. L’intento educativo non è mai mancato in lei, sia che si occupasse delle giovani sia dei bambini nelle scuole materne, sia della pastorale parrocchiale. Dal 1970 fu a Nogarè (TV), a Mestre, a Gorizia e in seguito, nel 1992, a Teolo dove le è stato assegnato il compito di guardarobiera: servizio che ha svolto con grande disponibilità e attenzione perché tutto fosse ben ordinato, nella semplicità che le era propria. Essendo una casa di ospitalità, si rapportava bene con le ospiti e spesso le intratteneva condividendo pensieri spirituali, pregando con loro e portando nella preghiera le notizie del quotidiano. Rimase fino al 2014, quando fu chiusa quella presenza di accoglienza e la Comunità trasferita in gran parte a Gorizia ma, trascorsi alcuni mesi, in seguito ad uno stato di salute molto fragile, fu trasferita a San Pietro. 

Sr Maria Dolores ha vissuto la lunga infermità, sopportata pazientemente e senza lamenti, con un profondo senso di riconoscenza e gratitudine per tutto ciò che le veniva offerto. Ha sempre curato molto la vita spirituale, coltivando la sua interiorità, dando tempo alla preghiera e alla lettura spirituale. Era ben convinta che ciò che il Signore chiedeva era sempre cosa molto buona, abituandosi a  lasciar fare a Lui poiché "Lui fa bene ogni cosa", soleva dire.

Ha vissuto lo spirito di comunità, godendo delle feste di famiglia e partecipando attivamente agli incontri comunitari e a tutto ciò che era proposto con molto interesse, affermando che se non poteva fare ormai niente la sua preghiera era sicura per ogni evento. Si rapportava con gli altri con semplicità e discrezione. Una persona che l’ha ben conosciuta nel parlare di lei ha definito così il suo modo di essere: “discreta tenerezza”. Si è spenta il 24 ottobre 2021, mentre la Comunità celebrava l’Eucaristia e il suo corpo, le sue forze, erano ormai del tutto consumate e offerte come incenso sull’altare.

Madre Elena oggi suggerisce:

Il perfetto amore e la felicità in terra si riduce alla conformità del nostro volere col volere di Dio.