costituzioni

  

Ogni Istituto di Vita Consacrata ha, nelle Costituzioni, la sintesi del proprio carisma, la sorgente della propria spiritualità e le indicazioni necessarie per concretizzare la missione apostolica nella Chiesa.

Un primo regolamento, riportato all'inizio delle attuali Costituzioni, porta la data del 26 settembre 1882 ed è la risposta ad un preciso "ordine" di P. Carlo Carli SJ che chiedeva a Madre Elena di mettere per iscritto quanto aveva nel cuore riguardo la nuova opera che stava per sorgere. Successivamente Madre Elena, sempre con l'aiuto e nel confronto con i Padri gesuiti, scrive varie forme di regolamento interno che guida lo svolgersi della vita comunitaria e i vari impegni apostolici. Aprendo comunità al di fuori di Venezia è necessario unificare e far riconoscere l'opera nascente attraverso delle regole canoniche riconosciute dalla Chiesa locale.

Le prime nostre regole, approvate dalla Chiesa diocesana di Venezia e riconosciute dalle altre diocesi in cui ci si trova, risalgono al 1903 e portano la firma di San Pio X, che al tempo era Patriarca di Venezia. 

Da questa prima redazione ufficiale sono state fate varie stesure, rispecchianti sempre il carisma originale e il tempo storico in cui venivano vissute, fino all'approvazione dell'Istituto di diritto pontificio del 1932.

Le attuali portano la ricchezza del Concilio Vaticano II e del nuovo Codice di Diritto Canonico, rispettano l'intendimento della Fondatrice e le sane tradizioni della famiglia religiosa. Sono state consegnate all'Istituto dalla Sacra Congregazione per i Religiosi e gli Istituti Secolari, dopo attenta ed oculata analisi, il 7 marzo 1986.

 

pdfVisualizza le Costituzioni dell'Istituto Ancelle di Gesù Bambino129.2 KB

 pdfconstitucioes.pdf323.47 KB Costituzioni in lingua portoghese

pdfconstitutions.pdf727.79 KB Costituzioni in lingua francese

ico facebook ico twitter