"La Congregazione delle Ancelle di Gesù Bambino anche per l'esercizio dell'autorità

si richiama al modello della famiglia di Nazareth:
in essa tutti obbedivano allo speciale progetto del Padre su ognuno dei membri.
La volontà del Signore non era sempre sicura e scontata, ma oggetto di comune ricerca e di meditazione segreta." (Cost. art.97)

 

Il servizio di governo della nostra Famiglia religiosa ha le sue radici nello stile di Gesù che ha mostrato di stare "in mezzo come colui che serve" (Lc 22,27) e Madre Elena spesso ripeteva alle sue Figlie come fosse necessario tenersi "pienamente d’accordo e governiamo unite per ottenere il risultato che desideriamo." (Lett.7.10.1898)

In forza di questo, l'Istituto di Gesù Bambino è guidato da un governo generale che diventa segno dell'unità comunionale di ogni Ancella, coordina in unità di intenti e nel continuo discernimento, in un servizio sinodale con il governo della Regione Brasile e della Delegazione Costa d'Avorio.  

 

Attualmente i membri dei nostri governi sono:

nuovo governo

 

 

 

GOVERNO GENERALE

Sr Gianna Cita, madre generale

Sr Maria de Lourdes Fernandes Santos, vicaria generale

Sr Maria Cecilia, consigliera generale

Sr Maria Raffaella, consigliera generale

Sr Maria Annunziata, consigliera generale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IMG 5719

 

 

 

 

 

GOVERNO REGIONALE

Ir Maria Iolanda Almeida Silva, superiora regionale

Ir Jacira Ferreira Queiroz, consigliera

Ir Enedina Cardoso de Santana, consigliera economa

Ir Sirlei Alves de Sousa Carvalho, consigliera 

 Ir Elisangela Damaceno Conceicao, consigliera 

 

 

 

 

 

 

 

nuovo consiglio 2019

 

 

 

 

 

 

 

GOVERNO di DELEGAZIONE

Sr Suzanne Assimien, delegata

Sr Maria Celestina Pezzot, consigliera

Sr Philomene Ougo Kombassere, consigliera

Sr Rita Djedje Trohon, consigliera

 

 

Madre Elena oggi suggerisce:

Esprimi i tuoi sentimenti di dolore, ma ripeti il “fiat” e ringrazia chi ti consola.  

 

Sr. M. Raffaella festeggia l'onomastico

 

Si ricorda l'entrata in Cielo nel 1999 di Sr. Emerenziana Bobbato