vitaconsacrata

2 febbraio. La Chiesa celebra la purificazione di Maria e la presentazione di Gesù al Tempio (Lc 2, 22-ss.), dopo i quaranta giorni dalla nascita, secondo il rituale ebraico. Nella tradizione della Chiesa si è unito il rituale della benedizione delle candele, quale simbolo di Gesù, luce e salvezza del mondo. Più tardi, nel pontificato di Papa Giovanni Paolo II, la giornata è dedicata alla vita religiosa consacrata

magi1

Cercare, indagare, esplorare, tentare, ... sembrano essere azioni proprie dell’essere umano che non può accontentarsi di una normalità piatta e ripetitiva. È il bisogno di conoscere, di fare esperienza, di incontrare nuove realtà. Ecco i Magi!

2020

Se c’è una cosa strana nell’esistenza umana è il tempo: a volte vola via veloce, altre sembra non passare mai, eppure è sempre monotono con il suo regolare tic tac…In ogni caso, un altro anno è passato. Sono successe molte cose: alcune sono piaciute, altre sono state più difficili da affrontare, poche da accettare, ma comunque tutte da vivere nel migliore dei modi.

famiglia

Subito dopo aver celebrato la nascita del Figlio di Dio, ecco che la Chiesa ci propone la festa della Santa Famiglia. L’atmosfera del Natale ci fa pensare ad una famiglia ideale, dove tutto è amore e concordia. Ma se leggiamo con attenzione il Vangelo non è questo ciò che traspare.

natale

Il tempo è compiuto. Siamo al culmine della storia. Tutto è stato preparato, tutto è stato tentato ma ancora una coltre di nebbia fitta avvolge l’umanità. Allora Dio decide: la sua Parola, il Verbo, diventa luce nella notte più profonda, si fa incontro con l’umanità. 

Natale è questo: stupore di un Dio che si fa vicino,

Gius

Siamo alla soglia del Natale e ci accompagna a vivere l’evento Giuseppe, il giusto. Uomo del silenzio, dell’ascolto che ama senza chiedere nulla, che si fa servo del Verbo perché non può nascondere l’amore per colei che l’ha concepito. 

cisarastrada

Avvento, tempo della gioia, ci invita ad aprirci alla felicità della promessa annunciata dal profeta Isaia che testimonia l’esperienza della gioia legata al dono ed alla realizzazione delle promesse di Dio: Ci sarà un sentiero e una strada e la chiameranno via santa. Su di essa ritorneranno i riscattati dal Signore e verranno in Sion con giubilo; felicità perenne splenderà sul loro capo (Is 35,8)

voltoMaria 1

Nel cammino di avvento siamo invitati a riflettere su Maria, la “piena di grazia”, Colei che è stata oggetto della bontà smisurata di Dio per ridestare la nostra speranza di salvezza e di vita piena. La liturgia ci propone il brano della Genesi (Gn 3,9-15.20) dove Dio è alla ricerca delle sue creature, che reagiscono fuggendo e nascondendosi per la paura e perché nudi.

Madre Elena oggi suggerisce:

La santità è zelo, è allegria, è generosità, è essere sempre più tutta di Gesù.