Una scuola che è famiglia

Importanti momenti per alunni e famiglie della Scuola dell’Infanzia delle Ancelle di Gesù Bambino, a Gorizia.

foto1

È fondamentale ricordare e fare tesoro delle esperienze che si attuano nel cammino di ogni nostro ambito apostolico. Per questo, anche se il tempo è passato, si propone la risonanza sul vissuto in occasione del Natale con i bambini e le loro famiglie a Gorizia.

Domenica 16 dicembre è stata celebrata nella Chiesa di San Giusto la messa di Natale per i bambini della “Scuola dell'Infanzia Ancelle di Gesù Bambino” e le loro famiglie, seguita poi dallo scambio degli auguri in oratorio. Come ogni anno, è stata un'occasione di comunione e avvicinamento alla festività ¨natalizia, che ci ha consentito di riunirci nella preghiera, nella riflessione e nell'allegria. Uno dei momenti più emozionanti (e lo è ogni anno) è stato l'ingresso dei bambini nella Chiesa già gremita. Sono entrati, emozionati e curiosi, ognuno con un lumicino acceso, cercando gli sguardi dei familiari. Ad accompagnare il loro ingresso, la musica delle chitarre e un piccolo coro di genitori diretti dal maestro Ettore D'Osvaldo, sempre disponibile.I bambini hanno partecipato alla liturgia, cantando e ascoltando le parole semplici ma profonde di don Stefano. Personalmente, è stato uno spunto per riflettere sul significato del Natale, e sui valori che si riscoprono in questo periodo dell'anno ma che devono guidare le nostre azioni in ogni istante.Spesso siamo troppo presi dai ritmi frenetici del quotidiano (o dalla corsa ai regali) e non ci soffermiamo un attimo a riflettere su ciò che conta veramente: la famiglia, l'amore per il prossimo, la fede, la gratitudine.Noi genitori e le nostre famiglie abbiamo l'importante responsabilità di insegnare ai nostri bambini a vivere secondo questi valori.Ma un grande ringraziamento dobbiamo rivolgerlo a suor Annarita, suor Doriana, Francesca, a tutte le Ancelle e collaboratrici, perché non solo con il programma di insegnamento della religione cattolica, ma con i loro gesti quotidiani e l'insegnamento del rispetto, dell'educazione, dell'amore per il prossimo e per la famiglia, stanno guidando i nostri figli (e noi) verso questi fondamentali valori. E' un supporto inestimabile e raro per noi genitori. Quindi grazie ancora e che il Natale  e ogni Natale, il momento in cui il Signore nasce Bambino, sia  l'occasione per aprire il cuore dei nostri bambini a “Papà Dio”!

Madre Elena oggi suggerisce:

La santità è zelo, è allegria, è generosità, è essere sempre più tutta di Gesù.