Buona Pasqua!

mirofore

 Le donne vanno per imbalsamare, per dare una forma accettabile all’orrore e alla sconcio della morte. Sono anche disposte a entrare nella tomba: luogo oscuro e puzzolente, pieno solo di marciume e di carne in corruzione. Sono disposte a fare anche questo gesto difficile e penoso per l’amore e il rispetto che portano a quello che era stato un grande uomo, il loro punto di riferimento: Gesù. Hanno una sola preoccupazione, come entrare? Ma non sarà questo il punto! La realtà è un’altra: nella tomba non c’è nulla di quello che si sarebbero aspettate e che loro, da forti e discepole di Gesù, erano ben disposte a sopportare per amore. 

 

Là dove normalmente ci dovrebbe essere solo buio e ossa marce, trovano invece un giovane vestito di bianco che parla loro: “Non è qui! È risorto! Vi aspetta in Galilea … come vi aveva detto!”

 

La vita non muore, ricomincia sempre!

Madre Elena oggi suggerisce: