candelora

Tutto comincia con un incontro. Da un incontro e da una chiamata nasce il cammino di consacrazione. Bisogna continuamente fare memoria per vedere che in quell'incontro non eravamo soli con Gesù: Lui era il centro. Attorno a Lui la folla, il popolo di Dio, credenti e cercatori di verità, curiosi e increduli... Ecco il senso della Vita Consacrata: continuare la missione di Gesù, mettendolo sempre al centro, facendolo parlare e agire attraverso i nostri servizi e i vari ministeri che, nella Chiesa, sono affidati alla persone consacrate. 

aifrari

Buon compleanno, Elena! 

Il tempo passa inesorabile ma quando esso entra nell’eternità ha solo la dimensione del presente. Ecco, allora, che la data di nascita di Elena Silvestri, pur raggiungendo i 180 anni, è un oggi che continua a ripetersi. E fa bene farne memoria.

La sua nascita è parte viva della nostra storia di Ancelle di Gesù Bambino: per questo facciamo festa e siamo invitate a seguire il suo esempio, i suoi suggerimenti, il suo stile di vita per vivere, in questo oggi, la nostra consacrazione secondo il dono che lei ci ha indicato.

La Parola di Gesù ai suoi apostoli rimane chiaramente vera anche per i discepoli di oggi:“«Un servo non è più grande del suo padrone». Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi” (Gv15,20). È necessario attaccarci più al Vangelo che alle parole di chi esprime un parere, una critica, un modo differente di pensare sull’agire di altri. A maggior ragione quando è il Papa ad essere preso di mira. Ecco una reazione alla lettura di un’intervista sul modo di vedere la Chiesa di papa Francesco.

 

la_chiesa_oggi.pdf

Importanti momenti per alunni e famiglie della Scuola dell’Infanzia delle Ancelle di Gesù Bambino, a Gorizia.

foto1

È fondamentale ricordare e fare tesoro delle esperienze che si attuano nel cammino di ogni nostro ambito apostolico. Per questo, anche se il tempo è passato, si propone la risonanza sul vissuto in occasione del Natale con i bambini e le loro famiglie a Gorizia.

consigliodelegazione

Dopo un opportuno tempo di riflessione e di consultazione, le Ancelle che vivono in Costa d'Avorio, hanno fatto pervenire le loro singole schede al Governo generale che, nella riunione di consiglio, le ha lette, valutate e, con spirito di discernimento, ha fatto la necessaria scelta. 

Viste le indicazioni e le motivazioni pervenute da parte delle Ancelle di quella porzione d'Istituto,  considerata la verifica del triennio passato, le sfide da affrontare a breve e la scelta del nuovo governo, si è arrivate alla nomina della Delegata e del suo consiglio per il quadriennio 2019-2022.

ico facebook ico twitter